Chi è online

 31 visitatori online
« Dicembre 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

COMMUNITY ARTINSIEME:
Il luogo virtuale delle letture e del confronto

PRODUZIONI e PROGETTI ARTINSIEME:

La Danza del Tempo

Arte per la vita

La rivista Artinsieme

 

Benvenuto nel blog di Artinsieme.
Ogni utente registrato, dopo aver effettuato il login, ha la possibilità di inserire il proprio post o il proprio commento.

Per effettuare il login clicca qui.



Lunedì 07 Giugno 2010 13:39

La grave anomalia italiana e il regime

WRITTEN_BY_MALE Fabrizio
Vota questo articolo
(0 votes)

La grave anomalia italiana e il regime

Si dice da sempre che “verba volant e scripta manent”. Non significa che le parole o le dichiarazioni verbali non contano. Significa che, alla fine, “carta canta”… Di carte ce ne sono tante: belle, brutte, vere, false. Spesso a cantare sono le carte. Il problema è quando cantano le carte brutte e quelle false. Quello è veramente un problema…
Ricordiamoci 2 “carte” della tanto cara Lega Nord. Non 2 carte qualsiasi… Stiamo parlando dello “statuto” e della “carta dei valori dei giovani padani”.
Allora, se veramente dicono di essere federalisti, perché non cambiano queste 2 “carte”? Leggete con attenzione e percepite lo spirito razzista della razza padana. Lo stesso spirito che aveva Hitler quando parlava della razza ariana.
Noi meridionali siamo troppo fessi… troppo fessi… Oltre ad essere stati insultati una quantità innumerevole di volte, stiamo a guardare mentre un governo del nord ci arrostisce a fuoco lento…
Se vogliono stare al governo devono cambiare il loro statuto e la carta dei valori. In nessun paese (se non nell’Italia di Pulcinella) è al governo un partito secessionista che vuole dividere il Paese che governa....ASSURDO!
Come fa ad essere al governo di un Paese chiamato Italia un movimento politico la cui finalità esclusiva (art. 1 del suo statuto) è negare quel Paese, "mandarlo a quel paese", per affermarne un altro (la Padania) che esclude un bel pezzo di quello precedente e il cui statuto è in aperto contrasto con l'art. 5 della Costituzione dell'intero Paese che governa (la Repubblica una e indivisibile...)?
La grave anomalia consiste che lo statuto della Lega Nord è in aperto contrasto con l’art. 5 della Costituzione. Questo movimento politico non potrebbe costituzionalmente governare l’intero paese per il suo stesso statuto le cui finalità sono in contrasto con quelle di tutto l’intero paese.
TUTTI SANNO E TUTTI SONO CONTENTI???
Questa cosa non è possibile in un paese democratico…
Rendiamoci conto che, in sostanza, pur non esistendo ufficialmente la Padania, il meridione sta per diventarne una colonia…


Fabrizio





STATUTO DELLA LEGA NORD PER L’INDIPENDENZA DELLA PADANIA
Approvato nel corso del Congresso Federale Ordinario
del 1 – 2 – 3 marzo 2002
Art. 1 - Finalità
Il Movimento politico denominato “Lega Nord per l’Indipendenza della Padania” (in seguito indicato come Movimento oppure Lega Nord o Lega Nord - Padania), costituito da Associazioni Politiche, ha per finalità il conseguimento dell’indipendenza della Padania attraverso metodi democratici e il suo riconoscimento internazionale quale Repubblica Federale indipendente e sovrana.



CARTA DEI VALORI DEI GIOVANI PADANI

Il Giovane Padano è la nobile incarnazione dello spirito, della storia, della tradizione e della cultura dei propri avi e della propria terra;
fedeltà agli altri Giovani Padani, onestà interiore, fratellanza, rispetto di quanto tramandato dai propri avi, coerenza nei propri obiettivi, lavoro costante, integrità morale sono i valori che distinguono dalla massa il Giovane Padano;
il Giovane Padano è nel sangue fedele al Sacro Giuramento stretto il 15 settembre 1996 e rinnovato negli anni;
il Giovane Padano ha giurato, la sua parola, pegno del suo onore, è per sempre e mai e poi mai tradirà;
il patto sancito dal POPOLO PADANO sulle sacre sponde del FIUME PO ha stabilito una volta per tutte:
"Da tempo immemorabile abitiamo, dissodiamo, lavoriamo, proteggiamo ed amiamo queste terre, tramandateci dai nostri avi, attraversate e dissetate dalle acque dei nostri grandi fiumi. Queste terre sono unite da legami profondi quanto quelli delle stagioni che le governano, degli elementi che le plasmano, delle Genti che le abitano.
La Padania è il nostro orgoglio,
la nostra grande risorsa e la nostra unica possibilità di esprimerci liberamente nella pienezza delle nostre nature individuali e del nostro sentire collettivo.
Noi, Popoli della Padania
poichè il coraggio e la fede di chi ci ha preceduto nella lotta per la libertà dei Popoli sono nostro retaggio e debbono indurci a farci irrevocabilmente carico del nostro destino;
poichè vogliamo che i nostri atti siano guidati dal rispetto che dobbiamo a noi stessi, ai nostri avi e ai nostri figli;
Noi, Popoli della Padania
solennemente proclamiamo:
la Padania è una Repubblica Federale Indipendente e Sovrana.
A sostegno di ciò noi ci offriamo gli uni e agli altri, a scambievole pegno, le nostre vite, le nostre fortune e il nostro onore".
Il Giovane Padano ha rinchiuso nel cuore queste parole;
il Giovane Padano antepone questi valori alla propria vita;
nè l'amore o l'odio, nè il denaro o la miseria, nè la sofferenza o il successo, nemmeno la follia potranno mai portare un Giovane Padano a venire meno alla fedeltà al proprio fratello e al proprio popolo;
il Giovane Padano è per sempre, non lo diventa nè smette di esserlo;
il Giovane Padano racchiude in sé l'orgoglio di questa certezza;
il Giovane Padano è l'orgoglio della Padania;
il Giovane Padano non nutre ideologie, vive di valori, non è lo strumento né della destra né della sinistra, ma è l'emanazione dello spirito di libertà di cui sono irrigate le terre abitate nei secoli dai nostri avi;
il Giovane Padano ha già scritto una parte di storia e mai più sarà disposto a viverla in disparte rinunciando alla propria identità;
la Storia l'ha chiamato a sé:
il Giovane Padano c'è e ci sarà;
nel nome del Popolo Padano;
a immagine dei propri avi;
a testimonianza di immutabili valori;
accanto ai Fratelli Padani;
dai secoli
nei secoli
per i secoli
con un grido nel cuore:
PADANIA LIBERA, INDIPENDENTE E SOVRANA!

Articolo modificato il Lunedì 07 Giugno 2010 14:03
Fabrizio

Fabrizio

E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Per inserire il tuo commento devi effettuare il login
Banner

Sito ottimizzato per una visualizzazione video 1280 x 1024. Compatibile con browser Explorer 8 e Fireworks 3.5.8 e superiori

ARTINSIEME - L'arte educativa multidisciplinare - Copyright © 2001-2013. Tutti i diritti sono riservati a Fabrizio Fiordiponti, presidente Scuola Normale d'Arte acssl con statuto associativo di origine datata 2001 di cui Fabrizio Fiordiponti conserva i diritti di autore e la proprietà intellettuale