Chi è online

 19 visitatori online
« Dicembre 2018 »
Lun Mar Mer Gio Ven Sab Dom
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            

COMMUNITY ARTINSIEME:
Il luogo virtuale delle letture e del confronto

PRODUZIONI e PROGETTI ARTINSIEME:

La Danza del Tempo

Arte per la vita

La rivista Artinsieme

 

Benvenuto nel blog di Artinsieme.
Ogni utente registrato, dopo aver effettuato il login, ha la possibilità di inserire il proprio post o il proprio commento.

Per effettuare il login clicca qui.



Martedì 26 Ottobre 2010 11:44

PROBLEMA RIFIUTI

WRITTEN_BY_MALE Fabrizio
Vota questo articolo
(0 votes)

Sondaggio RAI 1: Come si toglie l’immondizia dalle strade?

 

Risposta

 

Laddove la raccolta differenziata non è ancora una pratica consolidata, e per tutti i rifiuti non riciclabili, si può pensare questa soluzione che richiede l’avallo dell’ONU.

Si costruiscono delle piattaforme di acciaio inossidabile nell’Oceano Atlantico e nell’Oceano Pacifico in acque internazionali, galleggianti ed in mare aperto, lontano da qualsiasi terra. La spazzatura, ad esempio da Napoli (ed escluso il vetro che si può pensare facilmente di raccoglierlo e riciclarlo) parte dal porto di Napoli con delle belle navi cariche e, attraversando lo Stretto di Gilbilterra, si porta in mare aperto verso queste piattaforme (la stessa operazione può essere fatta per via aerea con gli aeroplani). La spazzatura viene poi scaricata totalmente in queste piattaforme e le viene dato fuoco. L’impatto ambientale è minimo e totalmente assorbibile data la quantità di mare che vi è intorno. Inoltre, come effetto inquinante, questo non è niente (quasi nullo) rispetto alle tonnellate di petrolio versate recentemente in mare nel Golfo del Messico e in Italia nel Lambro, nel Po’ e nell’Adriatico (con più modeste quantità). L’impatto ambientale non è niente rispetto a tutti quei fumi inquinanti scaricati nell’aria dalle aziende presenti sul territorio.

Le scorie radioattive invece possono essere portate inizialmente sulla Luna (in strutture costruite appositamente) e poi su Marte (quando saremo in grado di arrivarci). Se proprio non possiamo fare a meno del nucleare…e dovremmo fare a meno sia del nucleare sia del petrolio…è arrivato il tempo…

 

Fabrizio Fiordiponti

Articolo modificato il Martedì 26 Ottobre 2010 12:03
Fabrizio

Fabrizio

E-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
Per inserire il tuo commento devi effettuare il login
Banner

Sito ottimizzato per una visualizzazione video 1280 x 1024. Compatibile con browser Explorer 8 e Fireworks 3.5.8 e superiori

ARTINSIEME - L'arte educativa multidisciplinare - Copyright © 2001-2013. Tutti i diritti sono riservati a Fabrizio Fiordiponti, presidente Scuola Normale d'Arte acssl con statuto associativo di origine datata 2001 di cui Fabrizio Fiordiponti conserva i diritti di autore e la proprietà intellettuale